Parliamo dei "Piccoli Calibri"

Argomento rovente quello dei piccoli calibri...
però se ne può parlare con tutta tranquillità senza voler vantare la verità assoluta. Voci discordanti quelle che ruotano attorno al 28 e al .410 e tutte rispettabili l'importante però è che uno prima della critica o dell'apprezzamento abbia avuto modo di spararci (a caccia o nel tiro a volo) e di comprendere i loro pregi e i loro difetti. La prima cosa da dire è quella di non voler entrare per forza in competizione con i calibri superiori, non è rispettoso e non vi porterà sicuramente risultati positivi, la seconda è di riuscire a veicolare il fattore quantità con il fattore qualità! Registrando a questo modo la partenza della discussione si può entrare nel merito del "positivo o negativo". Tutto molto positivo, divertente, accattivante e molto, molto sportivo. Usare questi piccoli calibri è sintomo di innovazione e rinverdimento della nostra passione venatoria che ci porterà dei grandi risultati a patto che si usi di più la testa che della "forza". Non credete a chi semina che con il .410 si fanno cose mirabolanti e fantasmagoriche solo al fine di vendere un fucile o del munizionamento, questo vi butterà fuori strada e avrete speso soldi per niente. Avvicinatevi in modo graduale e con molta calma sia alla caccia sia nel tiro, vi ritroverete così avvolti in un mondo completamente nuovo e pieno di piacevoli sorprese. Attenzione però ai venditori di fumo, ce ne sono diversi in questo campo...

Cheddite e F.A.I.R. sono i nostri partner ufficiali e da sempre legati al nostro Club Italia 28/.410

Quando andate a caccia raccogliete i bossoli, sempre!!!


I nostri Sponsor